Warum wird der Bauch ab 50 größer?
Settembre 20, 2020

Estrogeni – Carenza di estrogeni e dominanza di estrogeni

By Alessandro

Sbalzi d’umore, cicli irregolari e scarso interesse sessuale: gli ormoni sessuali femminili ci mantengono un controllo maggiore di quanto pensiamo. Scopri cosa provoca disagio e come bilanciare il tuo equilibrio ormonale.

Le donne vivono in media cinque anni in più degli uomini. I ricercatori credono da tempo che solo uno stile di vita più sano per le donne ne sia responsabile. Ma alcol, fumo e obesità non sono rari, anche per le donne. E anche con gli oranghi, il cui corredo genetico è simile al nostro, le femmine sopravvivono nei maschi con lo stesso stile di vita. Pertanto, i ricercatori stanno cercando negli ormoni le ragioni delle diverse durate di vita. Uno degli ormoni sessuali femminili più importanti è l’estrogeno. Può proteggere le donne da malattie come l’osteoporosi, ipertensione e disturbi della memoria, tra gli altri, e quindi può aiutare a prolungare la vita.

In questo articolo imparerai quali funzioni svolgono gli estrogeni nel corpo, cosa succede quando gli estrogeni sono carenti e dominanti e come aumentare i livelli di estrogeni.

Cosa sono gli estrogeni?

Hormone im Gleichgewicht - Frau meditiert an einem Bergsee

La parola estrogeni deriva dal greco e significa “creare passione”. Ciò che l’ormone sessuale femminile rappresenta nel linguaggio quotidiano è in realtà un termine generale per gli ormoni femminili: estradiolo, estrone ed estriolo. Il più importante di questi, l’estradiolo, fa la maggior parte del lavoro. Funziona spesso con un altro ormone, il progesterone.

Buono a sapersi: il progesterone è un precursore di molti ormoni come il testosterone e gli estrogeni. Questo è particolarmente importante per le donne incinte in quanto costruisce l’endometrio e aiuta a mantenere una gravidanza sana.

In poche parole, il nostro corpo produce due ormoni sessuali: estrogeni e testosterone per un motivo: per la riproduzione. Se il livello di uno degli ormoni diminuisce, diminuisce anche il desiderio di rapporti sessuali.

Qual è la funzione degli estrogeni?

L’estrogeno trasforma le ragazze in donne sessualmente mature. La vagina e le ovaie si sono già formate nell’utero, durante la pubertà l’ormone assicura la crescita del seno e rende fertile una donna. Inoltre, l’ormone funziona con altri cambiamenti evidenti con:

  • Addestramento dei peli ascellari e pubici
  • Produzione di acido lattico vaginale
  • Texture e lucentezza della pelle
  • Posizionamento e sviluppo del grasso in aree specifiche del corpo (cosce / glutei)
  • Desiderio sessuale / libido

Effetti degli estrogeni nelle donne:

  • Pelle
  • Promuove la ritenzione idrica nella pelle / tessuto + assicura una pelle liscia
  • Vasi sanguigni
  • Espandere i vasi sanguigni e abbassare la pressione sanguigna + proteggersi dall’infarto
  • Sistema nervoso
  • Ha un effetto di miglioramento dell’umore
  • Borsa dello zucchero
  • Effetto benefico sulla glicemia
  • Polmoni
  • Aumento della funzionalità polmonare
  • Ossa
  • Inibisce la perdita ossea e promuove la crescita ossea
  • Intestino
  • Migliora il movimento intestinale e promuove una buona funzione intestinale

Le quattro fasi del ciclo femminile

Cattivo umore, emozioni bollenti o euforia: è così che le donne descrivono l’umore mutevole dei loro sentimenti durante il periodo. Per non parlare del dolore e della pesantezza del ciclo mestruale. Questi processi si basano su processi molto complessi che avvengono nell’utero. I responsabili sono: estrogeni e progesterone.

Il corpo femminile attraversa diverse fasi ogni 21-35 giorni, che terminano o iniziano con il periodo mestruale. Con un ciclo di 28 giorni, le fasi vengono eseguite in questo modo:

1. Fino al giorno 4: sanguinamento mestruale (che dura da due a sei giorni)

5. Fino al 14 ° giorno: il periodo mestruale inizia e finisce durante l’ovulazione: l’endometrio contiene circa 20 follicoli, solo uno dei quali produce estrogeni e in grandi quantità.

14. Giorno: durante l’ovulazione, l’estrogeno raggiunge il suo picco. In questa fase, le donne si sentono più a loro agio e mostrano più interesse per i rapporti sessuali. La temperatura corporea mattutina aumenta di 0,5 gradi verso la fine del ciclo. Le donne sono particolarmente fertili qui perché la cervice si apre e lo sperma può entrare.

15. Il giorno 28: durante la diminuzione della produzione di estrogeni, la produzione di progesterone aumenta. I livelli di progesterone raggiungono il picco una settimana prima dell’inizio del periodo. I sentimenti in questa fase sono per lo più fastidiosi: tenerezza del seno, aumento di peso, ritenzione idrica, irritabilità, pianto e minore desiderio sessuale. Se l’uovo non viene fecondato, i valori di estrogeni e progesterone diminuiscono e il rivestimento uterino devia: inizia il periodo mestruale. Se l’uovo viene fecondato, i livelli di progesterone aumentano per prepararsi a una possibile gravidanza.

Come funziona la pillola anticoncezionale?

La pillola contraccettiva, spesso chiamata semplicemente “pillola”, è apparsa per la prima volta negli Stati Uniti nel 1960 e da lì ha conquistato il mondo. Secondo un sondaggio del 2011, da sei a sette milioni di donne tedesche prendono la pillola anticoncezionale. In genere, le pillole contengono due ormoni, estrogeni e progestinici. Impediscono l’ovulazione e l’impianto di un ovulo fecondato nell’utero:

  • Sopprimere la formazione di sostanze messaggere nel cervello, che di solito sono necessarie per l’ovulazione;
  • Cambia il muco nella cervice in modo che lo sperma non possa salire;
  • Cambia lo sviluppo dell’endometrio in modo che l’uovo non possa impiantarsi.

Una pillola senza estrogeni, chiamata anche mini-pillola, è composta solo da un gestagen. L’ormone di solito non ferma l’ovulazione. Modificando il muco nella cervice, il progestinico previene la gravidanza.

Buono a sapersi: secondo le raccomandazioni della Società tedesca di ginecologia e ostetricia, il rischio di malattie cardiovascolari aumenta di 20-87 volte se i fumatori assumono contemporaneamente pillole di estrogeni.

Che ruolo svolgono gli estrogeni in menopausa?

Durante la menopausa, più comunemente nota come menopausa, il corpo non produce più uova e le ovaie smettono gradualmente di funzionare. La produzione di progesterone ed estrogeni viene gradualmente ridotta e compaiono disturbi come vampate di calore, palpitazioni cardiache e disturbi del sonno:

Sintomi della menopausa dovuti a carenza di estrogeni Donne di profilo medio-alto
Problemi articolari e muscolari 49%
Disturbi del sonno 44%
Stati d’animo depressivi 40%
Sessualità ridotta 40%
Prestazioni e degrado della memoria 37%
Vampate di calore 33%
Secchezza vaginale 25%
Problemi urinari 16%
Malattia cardiaca 16%

Buono a sapersi: le donne tedesche raggiungono la menopausa in media in 51 anni, mentre le fumatrici lo hanno in media due anni prima.

Carenza di estrogeni

La carenza di estrogeni può verificarsi in diverse fasi della vita di una donna. I livelli più bassi di estrogeni si osservano durante il periodo mestruale. Durante l’ultimo periodo della menopausa, la produzione di estrogeni viene quasi completamente interrotta e i livelli di estrogeni del corpo diminuiscono continuamente nel corso degli anni.

Il mio livello di estrogeni è normale?

Puoi utilizzare l’analisi della saliva, ad esempio, per misurare i livelli di estrogeni. Per scoprire se il tuo valore è nel range di controllo, devi sapere in quale fase del tuo ciclo ti trovavi durante il test degli estrogeni. La concentrazione dell’ormone cambia a seconda di questo:

Fasi del ciclo Area di riferimento

(in picogrammi per millilitro)

Dal primo giorno dopo le mestruazioni 1,29-7,76 pg / ml
Ovulazione 3,79 – 16,05 pg / ml
Tempo tra l’ovulazione e le mestruazioni (fase luteale) 1,22 – 8,43 pg / ml
Durante la menopausa 0,56 – 4,39 pg / ml
Valore di riferimento per gli uomini Meno di 2,50 pg / ml

Si prega di non effettuare misurazioni durante il ciclo mestruale!

Come si verifica la carenza di estrogeni?

Naturalmente, le donne in menopausa sono carenti di estrogeni. Altrimenti, la causa potrebbe essere uno squilibrio ormonale. Questa interferenza può derivare da:

  • Malnutrizione,
  • Attività sportive estreme e
  • Stress

Inoltre, varie malattie causano carenza di estrogeni come l’insufficienza surrenalica e interventi come la rimozione chirurgica di una o entrambe le ovaie.

Anche l’assunzione di contraccettivi, come la pillola anticoncezionale, può causare carenza di estrogeni. Gli estrogeni sintetici contenuti nel farmaco sopprimono la produzione dei propri estrogeni nel corpo. Le pillole stesse contengono estrogeni, ma per alcune persone questo non è sufficiente per sostituire la produzione propria del corpo.

Sintomi della carenza di estrogeni

I segni di carenza di estrogeni al di fuori della menopausa sono l’assenza di sanguinamento mestruale, sanguinamento mestruale frequente e un desiderio insoddisfatto di avere figli. La pubertà tardiva può anche indicare una carenza di estrogeni. Tuttavia, questo spesso non ha nulla a che fare con problemi ormonali, ma semplicemente legati alla famiglia.

Se hai la menopausa, i disturbi tipici sono:

  • Sudorazione e vampate di calore
  • Mal di testa, ansia, irritabilità, depressione, disturbi del sonno,
  • Pelle secca e mucose (spesso vagina),
  • Perdita di capelli diffusa,
  • Aumento di peso e
  • Infertilità

La mancanza di estrogeni aumenta il rischio di malattie

A causa di una diminuzione dei livelli di estrogeni, l’ormone non può più svolgere adeguatamente le sue funzioni protettive. Di conseguenza, il rischio di sviluppare osteoartrosi, arteriosclerosi, osteoporosi, fratture ossee e disturbi della memoria aumenta nelle donne di età pari o superiore a 50 anni.

Menopausa e cistite frequente?

Non è un caso che le donne sviluppino infezioni del tratto urinario più spesso durante la menopausa. Osservazione di ricercatori della University of Washington School of Medicine mostra che i livelli di estrogeni influenzano la suscettibilità alle infezioni della vescica. Il team di ricerca ha esaminato i topi a cui sono state rimosse le ovaie chirurgicamente. Il numero di batteri nelle urine è aumentato in modo significativo.

Buono a sapersi: se sei in menopausa, dovresti soprattutto assumere quantità adeguate di vitamina D e calcio per ridurre il rischio di osteoporosi.

Carenza di estrogeni negli uomini

Anche gli ormoni femminili estrogeni e progesterone sono prodotti nel corpo maschile, ma in quantità molto minori. Tuttavia, questi due ormoni svolgono compiti importanti negli uomini: gli estrogeni influenzano la composizione del grasso corporeo, la struttura ossea, il metabolismo della pelle e l’interesse sessuale – non è solo responsabile dei livelli di testosterone! Entrambi gli ormoni, estrogeni e testosterone, si regolano a vicenda.

Il progesterone fornisce una migliore fertilità per gli uomini. Attiva i processi necessari affinché lo sperma possa raggiungere l’uovo.

Buono a sapersi: gli studi dimostrano che anche gli uomini con carenza di estrogeni mancano di testosterone. Perché gli estrogeni si formano dal testosterone usando enzimi.

Anche gli uomini attraversano la menopausa?

A causa della ridotta produzione di ormoni nei testicoli, gli uomini possono anche avere una quantità insufficiente di estrogeni nel corpo in età avanzata. Questa carenza di estrogeni si manifesta negli uomini attraverso cambiamenti fisici come l’aumento del grasso corporeo e la diminuzione della libido. un eccesso di estrogeni è possibile anche negli uomini. Le ragioni possono essere diverse, ad esempio il sovrappeso

Scienza: carenza di estrogeni e aumento di peso negli uomini

Nel 2013, i ricercatori hanno testato cosa accade nel corpo maschile quando la carenza di estrogeni viene indotta artificialmente. 400 uomini sani di età compresa tra 20 e 50 anni hanno mostrato un aumento della massa grassa ma non hanno avuto alcun effetto sulla massa muscolare. Una mancanza di estrogeni sembra portare ad un aumento di peso.

Carenza di estrogeni e aumento di peso nelle donne

Nella vecchiaia, le donne spesso notano come il grasso si sposta dalle cosce all’addome. Ciò è dovuto agli ormoni femminili. In precedenza, il grasso veniva spostato il più possibile sulla coscia e sui glutei, in modo che nulla interferisse con la gravidanza. Inoltre, gli estrogeni facilitano la combustione dei grassi. Nella vecchiaia, il grasso corporeo è molto più persistente.

Buono a sapersi: la distribuzione del grasso nel corpo è principalmente ormonale, ma anche l’alimentazione può svolgere un ruolo: secondo la ricerca, il girovita aumenta con il consumo di salsicce e carne, ma non con il consumo di frutta e verdure. Pertanto, le donne durante la menopausa dovrebbero prestare particolare attenzione alla loro dieta.

Warum wird der Bauch ab 50 größer?

Come posso aumentare i miei livelli di estrogeni?

Se i livelli di estrogeni sono troppo bassi, la ricerca sulle cause viene prima di tutto. Se sai perché sei carente di estrogeni, puoi iniziare dal posto giusto. Quale terapia sia appropriata e, soprattutto, appropriata, e quali rischi per la salute dovrebbero essere considerati, dipende dalla causa della carenza di estrogeni. Le seguenti opzioni terapeutiche sono in genere:

  • Fitoestrogeni
  • Caffeina
  • Terapia ormonale sostitutiva

Fitoestrogeni: sani o malsani?

I fitoestrogeni sono i cosiddetti estrogeni vegetali con proprietà opposte. Agiscono in modo simile all’ormone sessuale femminile, perché imitano la sua azione – solo in una forma indebolita. Ma attenzione: i fitoestrogeni possono anche avere effetti antiestrogenici e inibire gli estrogeni del corpo.

Buono a sapersi: la ricerca ha dimostrato che alti livelli ematici di fitoestrogeni sono associati a un ridotto rischio di cancro al seno. Pertanto, non è ancora chiaro se i fitoestrogeni possano ridurre il rischio di cancro, i ricercatori sono ansiosi di ulteriori ricerche.

Pertanto, prima di passare a una dieta contenente fitoestrogeni, dovresti parlare con il tuo medico. Le donne di età superiore ai 50 anni generalmente traggono beneficio dalla terapia. Nelle giovani donne, la carenza è spesso causata da sottopeso, pubertà tardiva o stress. Per loro, i fitoestrogeni sono associati al rischio di un eccesso di estrogeni.

Alimenti ricchi di fitoestrogeni

I fitoestrogeni possono aumentare il livello di estrogeni nel corpo. I fitoestrogeni più importanti per l’organismo sono i cosiddetti isoflavoni e lignani. Gli uomini non dovrebbero consumare regolarmente grandi quantità di fitoestrogeni.

Gli isoflavoni si trovano in: Lignani inclusi in:
Soia Semi di lino
Miso Semi di zucca
Tofu Fragola
Latte di soia Mirtillo rosso
Fagioli Olive
Piselli Broccoli

Il contenuto di fitoestrogeni diminuisce dall’alto verso il basso.

Se si desidera evitare l’ingegneria genetica negli alimenti, si consiglia di utilizzare un’alternativa biologica quando si acquistano latticini, uova e carne. L’uso di semi di soia geneticamente modificati è vietato nell’UE. Tuttavia, la soia geneticamente modificata viene aggiunta al nostro menu quando mangiamo latte, uova e carne tradizionali. Perché la carne di animali alimentati con mangimi geneticamente modificati non necessita di etichettatura! Prodotti biologici.

Suggerisci un’alternativa

Buono a sapersi: i fitoestrogeni possono funzionare solo nel corpo quando i nostri microbi intestinali li hanno assorbiti. Pertanto, la conversione dipende da una flora intestinale sana.

Come la caffeina può aumentare i livelli di estrogeni

Uno studio dell ‘ American Journal of Clinical Nutrition ha documentato effetti precedentemente sconosciuti della caffeina sull’equilibrio ormonale femminile. Risultato: la caffeina, a seconda della sua origine, può effettivamente aumentare i livelli di estrogeni, ma non per tutte le donne. Due tazze di caffè al giorno aumentavano i livelli di estrogeni nelle donne asiatiche e afroamericane. Tuttavia, per i partecipanti americani, il caffè ha avuto l’effetto opposto. Altre bevande contenenti caffeina, incluso il tè verde, aumentano i livelli di estrogeni in tutte le donne. I meccanismi di ciò non sono chiari.

Terapia ormonale sostitutiva: cosa c’è dietro?

Negli anni ’80, la terapia ormonale sostitutiva era comune, oggi è molto controversa. L’impulso principale è stato questo studio: nel 2002, i ricercatori americani della Women’s Health Initiative (WHI) hanno intervistato 16.000 donne durante la menopausa. La metà è stata trattata con estrogeni e progestinici, l’altra metà no.

Lo studio è stato interrotto presto dopo cinque anni: attacchi di cuore, ictus e trombosi sono aumentati nel gruppo di consumatori di ormoni. Anche il numero di diagnosi di cancro al seno è aumentato. Inoltre, è stata studiata l’efficacia degli estrogeni nelle donne senza utero. Anche questo studio accessorio è stato interrotto dopo sette anni perché non c’erano benefici per la salute e l’ictus e la trombosi sono aumentati.

Critica della ricerca della Women’s Health Initiative

Da quando lo studio è stato pubblicato, il numero di prescrizioni di ormoni è diminuito dell’80% nello stesso anno. Critici come la Società tedesca di endocrinologia sottolineano che i risultati dello studio sul rischio di cancro sono stati interpretati male. La terapia ormonale in genere non aumenta il rischio di cancro al seno, secondo gli esperti del New England Journal of Medicine 2016. È necessario tenere in considerazione l’età, la durata e il dosaggio della terapia ormonale, l’attività fisica, il peso e i fattori genetici. I partecipanti allo studio WHI erano già in età avanzata, quindi i risultati indicano che i critici quindi non presumono che le donne tra i 40 ei 50 anni siano a rischio.

Ricerca attuale: la terapia ormonale sostitutiva è pericolosa?

Studi recenti in Danimarca e una nuova versione dello studio WHI con partecipanti più giovani (di età compresa tra 50 e 60 anni) hanno dimostrato i benefici della terapia ormonale. L’uso precoce durante la menopausa ha permesso di trattare efficacemente i sintomi e avere un effetto positivo sulla mortalità e sulla salute cardiovascolare. Il rischio di cancro al seno è stato ridotto quando l’estrogeno è stato somministrato solo a donne senza utero.

La terapia estrogenica, con o senza progestinico, è stata il trattamento più efficace per i sintomi della menopausa dal 2010, secondo la North American Menopause Society.

Buono a sapersi: la terapia ormonale sostitutiva non dovrebbe mai essere utilizzata più a lungo del necessario, massimo cinque anni. L’ulteriore trattamento dovrebbe essere discusso con il medico almeno una volta all’anno.

In poche parole: ricerche in corso ed esperti evidenziano i vantaggi della terapia ormonale sostitutiva. Tuttavia, non ci sono ulteriori studi a lungo termine che escludano i rischi e determinino la durata della terapia sicura. È importante valutare individualmente i benefici contro i rischi. L’età e lo stato di salute sono criteri importanti che dovresti discutere con il tuo medico o terapista.

Alternative alla terapia ormonale

Poiché la terapia ormonale è sempre rischiosa, le alternative sono note da tempo.

Uso di creme contenenti estrogeni

La somministrazione di estrogeni con gel, cerotti o creme è usata raramente. Il vantaggio di bypassare la pelle o le mucose è che il fegato è meno stressato. Un altro vantaggio è la dose più bassa, la facilità d’uso e il fatto che l’uso nei fumatori e nelle persone in sovrappeso è significativamente meno rischioso. [12] .

Buono a sapersi: le creme a base di estrogeni sono comunemente utilizzate per i sintomi che colpiscono gli organi urinari e genitali (ad es. secchezza vaginale).

Quanto sono efficaci la castità, il cohosh nero e altri?

L’efficacia delle alternative a base vegetale con effetti simili agli estrogeni, come il casto, il cohosh nero e la veste femminile, non è stata ancora chiarita scientificamente. Tuttavia, possono essere efficaci:

Usato spesso

Pitoestrogen Effetto / utilizzo
Casto albero Regolazione del ciclo, tensione mammaria, sensibilità al tatto, spotting, sanguinamento intermedio
Prodotti a base di soia Anti-decalcificazione dell’osso
Black Cohosh 1 Effetti simili agli estrogeni: vampate di calore, disturbi del sonno, alterazioni della pelle e delle mucose
Cappotto da donna Vampate di calore e sudorazione
Sage Vampate di calore con sudore
Valeriana Nervosismo, difficoltà di concentrazione, difficoltà ad addormentarsi
Hops Ansia e disturbi del sonno
erba di San Giovanni 2 Depressione, sbalzi d’umore

Studiato al meglio. I farmaci per il cohosh nero dovrebbero essere sempre accompagnati da un medico, poiché non è chiaro se esiste il rischio di danni al fegato con un uso prolungato (più di tre mesi).

Attenzione: l’erba di San Giovanni aumenta la sensibilità al sole; questo può influire sull’efficacia di altri farmaci (farmaci ormonali come le pillole).

Buono a sapersi: i medicinali a base di erbe in forma concentrata (compresse, polvere, gocce o confetti) non sono ben compresi e possono avere effetti collaterali indesiderati. Puoi usare tranquillamente alternative a base di erbe come i tè e sotto forma di erbe.

Dominanza estrogenica e deficit di progesterone

Se i livelli di estrogeni sono troppo alti e i livelli di progesterone sono troppo bassi, il corpo è in uno stato di crescita. Oltre all’elevata assunzione di estrogeni, l’obesità, lo stress, la cattiva alimentazione e il cattivo metabolismo degli estrogeni possono anche essere responsabili della dominanza degli estrogeni (chiamata anche estrogeni in eccesso).

L’eccesso è evidente in sintomi quali sanguinamento mestruale abbondante con dolore, forti sbalzi d’umore e formazione di cisti. La dominanza estrogenica può iniziare già a metà degli anni ’30, ma di solito diventa un problema solo all’inizio della menopausa.

Perché il grasso della pancia è così pericoloso?

Le cellule adipose producono estrogeni. Più grasso, in particolare il grasso della pancia, abbiamo, più estrogeni vengono rilasciati. Ciò causa un eccesso di estrogeni, specialmente negli uomini in sovrappeso. Pertanto, soprattutto gli uomini in sovrappeso dovrebbero monitorare i loro livelli di estrogeni.

Troppi ormoni nella dieta?

“La quantità è veleno”: questo principio si applica anche al punto successivo. Se mangi troppo latte e prodotti a base di carne convenzionali, stai mangiando una quantità innaturalmente elevata di ormoni. Perché durante la normale manutenzione, agli animali vengono somministrati ormoni per una crescita più rapida. Gli alimenti biologici sono l’alternativa o generalmente mangi meno alimenti animali.

Accettiamo ormoni anche attraverso bottiglie di plastica, involucro di plastica e cibo in contenitori di plastica. Puoi anche evitarlo utilizzando una bottiglia d’acqua in vetro riutilizzabile e contenitori di vetro per il cibo che cucini nel microonde.

Lo stress come fattore scatenante per il rilascio di ormoni

Se sei stressato per molto tempo, i livelli di progesterone diminuiscono. Fai una pausa ogni giorno per rilassarti. Assicurati di dormire dalle sette alle otto ore ogni notte. Anche tecniche di rilassamento come yoga, meditazione e allenamento autogeno possono aiutarti a ridurre lo stress.

Suggerimenti: scopri di più sul cortisolo e sul rapporto tra stress e ormoni.

L’organo di disintossicazione deve funzionare

Per prevenire o correggere lo scarso metabolismo degli estrogeni, il fegato deve essere sano. Un fegato sano aiuta il corpo a ridurre l’eccesso di estrogeni. Evita i fattori che possono causare stress e tensione al fegato, come :

  • Molto zucchero e alcol
  • Tossine ambientali come gli ormoni nelle bottiglie di plastica
  • Obesità
  • Grandi quantità di prodotti animali

Test sugli estrogeni

Un’immagine dei tuoi attuali livelli ormonali ti fornisce un test degli estrogeni. Oltre agli estrogeni attivi (estradiolo), vengono misurati anche i livelli di progesterone in un campione di saliva. Poiché gli ormoni nel corpo dipendono dal ciclo, è necessario sapere in quale fase del ciclo ci si trova quando si preleva un campione. Ovviamente questo vale solo per le donne. Un punto di riferimento è fissato per i maschi.

Uno di questi test della saliva è il test degli estrogeni cerascreen ®. Riceverai un kit per il test con il quale potrai facilmente raccogliere un campione di saliva a casa.

Perché controllare i livelli di estrogeni salivari?

Gli estrogeni e il progesterone misurati nel sangue sono legati alle proteine, cioè inattivi. In questo caso, l’analisi del sangue mostra solo valori approssimativi. La forma attiva può essere misurata solo nella saliva. Gli studi dimostrano che i livelli ematici dopo l’assunzione di ormoni sono spesso nel range normale, mentre aumenti significativi possono essere misurati nella saliva.

Tieni presente che esistono i cosiddetti antagonisti degli estrogeni che influenzano il risultato del test. Rivedi l’elenco dei farmaci che influenzano gli estrogeni prima del test.

Carenza di estrogeni e dominanza di estrogeni – a colpo d’occhio

Che cosa sono gli estrogeni?

Gli ormoni sessuali femminili estradiolo, estrone ed estriolo sono chiamati collettivamente estrogeni. Gli estrogeni formano i genitali femminili. Insieme all’ormone progesterone, controllano il ciclo femminile. La produzione di estrogeni oscilla con il ciclo e raggiunge il picco circa due settimane prima dell’inizio del ciclo mestruale.

Perché gli estrogeni sono in pillole?

La pillola anticoncezionale contiene estrogeni artificiali e progestinici che prevengono le normali fluttuazioni ormonali. Ciò impedisce alle uova di crescere nelle loro ovaie e di nidificare nell’utero. Affinché si verifichi una gravidanza, le uova nell’utero devono essere fecondate. La cosiddetta “mini pillola” funziona senza estrogeni.

Cosa succede se c’è una carenza di estrogeni?

La carenza di estrogeni si verifica comunemente sia nelle donne che negli uomini con l’avanzare dell’età: nelle donne è un effetto collaterale della menopausa. La carenza di estrogeni porta, tra le altre cose, a sbalzi d’umore, vampate di calore e aumento di peso. Inoltre aumenta il rischio di malattie come l’artrosi, l’aterosclerosi e l’osteoporosi.

Come posso aumentare i miei livelli di estrogeni?

I fitoestrogeni, che sono estrogeni presenti nelle piante, possono aumentare il valore degli estrogeni. Si trovano in alimenti come soia, semi di lino e fagioli. Altre opzioni terapeutiche includono la terapia ormonale sostitutiva e la terapia ormonale alternativa.

Che cos’è la dominanza degli estrogeni?

Quando gli estrogeni dominano (eccesso di estrogeni), ci sono troppi estrogeni nel corpo e troppo poco progesterone. Oltre all’aumento del consumo di estrogeni, le possibili cause includono stress, scarso metabolismo degli estrogeni e soprattutto obesità.

Come controllo i miei livelli di estrogeni?

Il livello di estrogeni e progesterone nel corpo può essere misurato utilizzando un campione di saliva. Le donne devono considerare in quale fase del ciclo si trovano perché i livelli ormonali oscillano in modo significativo.