Wurst, Käse, Rotwein mit viel Histamin
Agosto 30, 2020

Intolleranza all’istamina: sintomi, diagnosi, trattamento

By Alessandro

Ti ronza la testa e ti pizzica il naso dopo un bicchiere di vino rosso, pane con salame o un pezzo di cioccolato? Sembra un’allergia. Ma potrebbe esserci anche intolleranza all’istamina.

L’istamina ha una cattiva reputazione. È noto che il messaggero causa sintomi, specialmente con le allergie. In effetti, l’istamina svolge un lavoro importante nel corpo ed è essenziale per le nostre difese. L’infiammazione provocata dall’istamina viene utilizzata per combattere gli agenti patogeni e le tossine che entrano nel corpo.

Ma in alcune persone, il corpo non è in grado di abbattere l’istamina abbastanza rapidamente. Se l’istamina entra nel sistema attraverso il cibo, si sviluppa un’infiammazione e compaiono disturbi come mal di testa, disturbi gastrointestinali e prurito. Poi parliamo di intolleranza all’istamina.

Scopri come identificare la possibile intolleranza all’istamina e quali cibi evitare se sei intollerante all’istamina in questo articolo.

Cos’è l’istamina?

L’istamina è una cosiddetta sostanza messaggera che trasferisce le informazioni tra le cellule ed è importante per il nostro sistema immunitario. L’istamina è formata da un amminoacido prodotto dal corpo stesso ed entra nel corpo attraverso il cibo.

Un’intolleranza all’istamina si verifica solo quando il tuo corpo non è in grado di scomporre completamente l’istamina dopo averla usata.

L’istamina appartiene a un gruppo di ammine biogene che si trovano naturalmente e si formano spesso durante il decadimento e il decadimento.

Quali funzioni ha l’istamina nel corpo?

In quanto messaggera, l’istamina svolge una serie di compiti: trasferisce gli stimoli da un nervo all’altro, dilata i vasi sanguigni e assicura che i muscoli si contraggano e si rilassino di nuovo. L’istamina è anche coinvolta nella digestione dei grassi, nel sistema immunitario, nella formazione del sangue, nella guarigione delle ferite e nella regolazione del ritmo giorno-notte.

Se c’è troppa istamina nel corpo, possono sorgere problemi in queste aree. Le conseguenze sono aritmie cardiache, fluttuazioni della pressione sanguigna e vie nervose.

Che cos’è l’intolleranza all’istamina?

Nell’intolleranza all’istamina, chiamata anche intolleranza all’istamina, è probabile che l’interazione tra l’istamina e due enzimi venga interrotta. Di conseguenza, il corpo non è in grado di abbattere l’istamina abbastanza rapidamente, nemmeno quella presente nel cibo.

Se hai lamentele dopo aver mangiato cibi che contengono molta istamina, questa è chiamata intolleranza all’istamina.

Sapevi che il termine “intolleranza all’istamina” ha origine dal termine intolleranza al lattosio? Anche le carenze enzimatiche sono fondamentali per l’intolleranza al lattosio.

4 histaminreiche Lebensmittel

Qual è il ruolo della diammina ossidasi?

A causa dell’intolleranza all’istamina, si incontra spesso il termine diammina ossidasi, o DAO in breve. DAO è un enzima principalmente responsabile della scomposizione dell’istamina che si mangia attraverso il cibo.

Da qui deriva la teoria più comune dell’intolleranza all’istamina: l’attività DAO viene interrotta, l’enzima scompone lentamente l’istamina e l’istamina in eccesso provoca disturbi.

Intolleranza all’istamina e allergie alimentari?

L’intolleranza all’istamina non è un’allergia. Tuttavia, spesso è difficile distinguere tra le due malattie: i sintomi di entrambe le malattie compaiono dopo un pasto e sono pressoché identici. Pertanto, l’intolleranza all’istamina è anche chiamata pseudoallergia.

È tanto più importante distinguere chiaramente tra intolleranza e allergie. In risposta ai sintomi tipici, i medici di solito eseguono un test di allergia alimentare, che è negativo nei casi di intolleranza all’istamina. Quindi tu e il tuo medico o terapista dovreste venire a conoscenza di una possibile intolleranza all’istamina.

Ovviamente può capitare di soffrire sia di allergie alimentari che di intolleranza all’istamina. In questo caso, tuttavia, prodotti diversi sono solitamente responsabili delle reazioni corrispondenti.

Cause di intolleranza all’istamina

Scientificamente, attualmente non ci sono prove definitive che un problema con l’enzima DAO sia la causa dell’intolleranza all’istamina. Alcuni critici sospettano addirittura che il quadro clinico dell’intolleranza all’istamina non esista affatto o sia psicosomatico.

Buono a sapersi: tutti tolleriamo solo una certa quantità di istamina! Nelle persone sane, questo è un massimo di 100 mg di istamina al giorno. Così tanto può essere bloccato in un pesce avariato. Se superiamo questa soglia, stiamo parlando di avvelenamento. Con un’intolleranza all’istamina, rispondi con una dose molto più bassa che non può causare avvelenamento.

Quali sono le cause dell’intolleranza all’istamina?

A causa dell’intolleranza all’istamina, il corpo non può far fronte alla distruzione dell’istamina. Ci sono due spiegazioni per questo:

  • Nel corpo viene prodotta troppa istamina, ad esempio a causa della sovrapproduzione (dovuta ad allergie, batteri o sanguinamento nella zona gastrointestinale) o all’assorbimento di istamina, istidina o altre ammine biogene (sotto forma di cibo) o alcol ).
  • Ci sono troppo poche o solo una forma inattiva dell’enzima diammina ossidasi (DAO), che scompone l’istamina, nel corpo.

Il risultato è lo stesso in entrambi i casi: c’è troppa istamina nel corpo.

Come si verifica la carenza di enzimi?

Ma perché alcune persone hanno troppo poco enzima DAO? Ci sono varie spiegazioni per questo e possibili ragioni, principalmente:

  • Stress intestinale cronico
  • Carenza di vitamine e zinco
  • medicinali e alcol

Stress intestinale cronico

Si ritiene che le malattie croniche del tratto gastrointestinale contribuiscano allo sviluppo dell’intolleranza all’istamina. Le persone con sindrome dell’intestino irritabile, gastrite, morbo di Crohn o ulcere gastrointestinali sono spesso colpite. I cambiamenti nella mucosa intestinale in questo caso portano al fatto che l’enzima DAO non è più sufficiente. La quantità viene prodotta.

Farmaci e alcol

I farmaci e l’alcol sono altre possibili cause di intolleranza all’istamina acquisita. Entrambi possono inibire l’attività dell’enzima DAO. I seguenti ingredienti farmaceutici attivi influenzano, ad esempio, il funzionamento di DAO e quindi i livelli di istamina:

Principio attivo Cosa c’è dentro?
Acetilcisteina (ACC) negli antidolorifici
Ambroxol in sciroppo per la tosse
Amminofillina
Amitriptilina Per la depressione
Clorochina Malaria
Isoniazid Antibiotico
Metamizole Per le coliche
Metoclopramide Nausea
Propafenone Per aritmie cardiache
Verapamil Per la cardiopatia ischemica

Assumi regolarmente qualcuno di questi farmaci e hai notato sintomi di intolleranza all’istamina? Quindi consultare il medico. Potrebbe essere sufficiente cambiare il farmaco per essere nuovamente asintomatico.

Carenza di vitamine e zinco

La vitamina B e la vitamina C lavorano a stretto contatto con l’enzima DAO per abbattere l’istamina nel corpo. Se le due vitamine non sono sufficienti, porta anche ad un aumento dei livelli di istamina.

Alcuni ricercatori usano questo come una possibile spiegazione per l’intolleranza all’istamina negli esseri umani che non hanno abbassato i valori di DAO. Tuttavia, altri esperti dubitano che le vitamine B6 e C possano effettivamente contribuire allo sviluppo di intolleranze.

Buono a sapersi: il minerale di zinco può anche aiutare con l’intolleranza all’istamina. Lo zinco è necessario per attivare la vitamina B6, che a sua volta aiuta l’enzima DAO ad abbattere l’istamina.

In poche parole: le persone con intolleranza all’istamina hanno troppa istamina nel corpo, soprattutto dopo aver mangiato cibi ricchi di istamina. La causa potrebbe essere una carenza di enzimi causata da problemi o farmaci gastrointestinali.

Sintomi dell’intolleranza all’istamina

Frau mit Kopfschmerzen - Symptom der Histaminintoleranz

I sintomi dell’intolleranza all’istamina inizialmente assomigliano a una reazione allergica. Questo spesso rende difficile riconoscere l’intolleranza. I reclami si presentano dopo aver mangiato cibi ricchi di istamina, di solito immediatamente o dopo due ore. I reclami possono durare fino a mezza giornata o più.

L’istamina si lega alle cellule di tutto il corpo e lì provoca reazioni infiammatorie. Questo è il motivo per cui l’intolleranza all’istamina si manifesta spesso in molti luoghi. Sintomi tipici:

regione del corpo Sintomi
Pelle Rossore, prurito, gonfiore
Gastrointestinale Crampi, sanguinamento, diarrea
Polmoni e vie aeree Tosse, asma, crampi, naso che cola, difficoltà a deglutire
Cardiovascolare Cambiamenti nella pressione sanguigna, palpitazioni, aritmie cardiache, perdita di coscienza
Sistema nervoso Mal di testa, emicrania, vertigini

i sintomi non sono gli stessi per tutti. Alcune persone si presentano prima, altre hanno una risposta più forte e la maggior parte di loro ha solo alcuni potenziali reclami.

Inoltre, ogni vittima ha un diverso livello di soglia di tolleranza individuale. Ciò significa, ad esempio, che una persona reagisce già se ha appena sorseggiato del vino rosso, mentre l’altra nota qualcosa solo dopo aver bevuto un bicchiere intero.

istamina ed emicrania

L’istamina può causare mal di testa nelle persone con e senza emicrania. Non è ancora chiaro come si sviluppa l’emicrania. È probabile che le sostanze messaggere che innescano reazioni infiammatorie abbiano un ruolo.

L’istamina può anche essere coinvolta nella vasodilatazione e quindi causare dolore emicranico. Questa teoria parla da sola: gli studi spesso trovano basse concentrazioni di DAO n nel sangue di persone con emicrania. Inoltre, molti pazienti riferiscono un legame tra il consumo di alimenti contenenti istamina e i loro attacchi di emicrania.

Intolleranza all’istamina e ormoni sessuali femminili

Gli scienziati notano che una donna incinta ha meno probabilità di soffrire di intolleranza all’istamina. In particolare, l’emicrania e il mal di testa si verificano meno spesso durante la gravidanza o non si verificano affatto.

Ciò può essere dovuto al fatto che le fluttuazioni ormonali durante la gravidanza assicurano una quantità significativamente maggiore di DAO nel corpo. I valori tornano alla normalità dopo la nascita e l’intolleranza all’istamina di solito ritorna al suo pieno vigore.

Durante le mestruazioni, anche i sintomi dell’intolleranza all’istamina possono essere più intensi. Al contrario, le donne con intolleranza all’istamina spesso hanno crampi mestruali più gravi, in particolare crampi dolorosi nella parte inferiore dell’addome.

L’istamina è associata agli ormoni sessuali femminili. Se c’è molta istamina nel corpo, promuove la formazione di estrogeni e inibisce la formazione di progesterone. Di conseguenza, sono disponibili più antidolorifici e i reclami regolari diventano più violenti.

Istamina e neurodermite

Si ritiene che l’intolleranza all’istamina sia una possibile causa di neurodermite. La malattia della pelle provoca prurito e secchezza della pelle, un ruolo importante in questo è svolto dall’istamina messaggera.

Gli studi hanno dimostrato che i pazienti con dermatite atopica spesso hanno troppo poco enzima DAO e troppa istamina nel sangue. Presumibilmente, una dieta a basso contenuto di istamina può provocare una migliore carnagione e focolai meno frequenti. Pertanto, nella terapia dietetica, alle persone con neurodermite viene spesso consigliato di evitare cibi ricchi di istamina.

Terapia dell’intolleranza all’istamina

Se soffri di intolleranza all’istamina, la terapia più efficace, per quanto possibile, è quella di evitare cibi ricchi di istamina. Comunque, è più facile a dirsi che a farsi. L’istamina si trova in molti alimenti e i produttori non hanno bisogno di stampare un’etichetta sulla confezione se contiene istamina.

È anche completamente impossibile bypassare completamente l’istamina poiché è presente quasi ovunque, almeno in piccole quantità. Ma aiuta molte persone a evitare certi cibi che contengono molta istamina o contribuiscono alla produzione di una sostanza messaggera.

6 Tipps bei Histaminintoleranz

Come ti senti riguardo all’intolleranza all’istamina?

Hai un ragionevole sospetto di intolleranza all’istamina? Quindi puoi cambiare gradualmente il tuo programma alimentare. Ciò avviene in più fasi:

  • Fase: congedo di maternità

Innanzitutto, dovresti rimuovere gli alimenti ricchi di istamina dal menu per 14 giorni. Se il miglioramento avviene rapidamente, questo è un chiaro segno di intolleranza all’istamina.

  • Fase: fase di test

Dopo 14 giorni di congedo di maternità rigoroso, puoi reinserire gradualmente l’istamina nel menu in piccole quantità. È meglio testare un solo pasto al giorno. L’obiettivo è testare la tua tolleranza, la cosiddetta soglia di tolleranza. È meglio tenere in un diario dei sintomi un elenco di ciò che hai mangiato, quando e quali sintomi si sono verificati a che ora. Come scoprire quali alimenti puoi portare e quanto.

la fase di test dovrebbe durare da sei a otto settimane. Durante questo periodo, puoi anche osservare quali altri fattori influenzano i tuoi sintomi. Questo può includere stress, farmaci e mestruazioni.

  • Fase: alimentazione continua

Sei arrivato alla terza fase in cui hai una panoramica di quali alimenti puoi tollerare e in quali quantità. Di norma, qui rimane un menu, che consente ancora cibi equilibrati e gustosi. Nella migliore delle ipotesi, puoi attenersi a questa dieta per molto tempo, motivo per cui medici e terapisti parlano della fase di alimentazione costante.

Quali cibi non dovrei mangiare se ho un’intolleranza all’istamina?

Wurst, Käse, Rotwein mit viel Histamin

L’istamina si trova principalmente negli alimenti che vengono fermentati o in cui i processi di fermentazione svolgono un ruolo, come quelli che sono maturati da molto tempo. siamo. Ad esempio, il pesce appena pescato non contiene quasi istamina, mentre il pesce lavorato con cura e in scatola contiene molta istamina. In genere, l’elenco degli alimenti contenenti istamina è lungo.

Prodotti contenenti istamina

Cibo Contiene istamina Alternative compatibili
Pesce Pesce in scatola (tonno, acciuga, sgombro), pesce in salamoia e affumicato Pesce locale appena pescato (!) o pesce congelato
Cheese Varietà mature come parmigiano, formaggio Emmental, formaggio di montagna, formaggio erborinato, camembert maturo, latte crudo Gervais, ricotta, ricotta, mozzarella, crema di formaggio, gouda giovane
Carne / Salsiccia Salumi e salumi stagionati, affumicati e essiccati all’aria come salame, prosciutto crudo, pancetta Salsicce cotte e cotte come salsiccia bianca, prosciutto, prosciutto bollito
Verdure Crauti, spinaci, pomodori, prodotti a base di pomodoro come ketchup, concentrato di pomodoro, salsa di pomodoro; Avocado, melanzani, aceto, verdure Tutte le altre varietà, crude o al vapore
Fruit Banane mature, kiwi, fragole, ananas, agrumi Tutte le altre varietà, compresi i succhi
Dolci Cioccolato, cacao Torta e biscotti senza cioccolato / noci
Nibble / Altro Arachidi, nocciole, noci; Glutammato, Snack all’Aceto Balsamico Popcorn, palline di miglio, biscotti salati, grissini, cracker e tutti gli altri aceti
Alcol Vini rossi, vini da dessert, champagne francese, prosecco, birra ad alta fermentazione (birra di frumento), liquori in botte (whisky, cognac), liquori vino bianco, vino rosso a basso contenuto di istamina, spumante o champagne a basso contenuto di istamina, birra analcolica (principalmente), birra pilsner, grappa trasparente, vodka, gin

Le bevande alcoliche promuovono il rilascio di istamina. Pertanto, il consumo di alcolici dovrebbe essere evitato, soprattutto durante il congedo di maternità.

Buono a sapersi: sfortunatamente, quando cucini l’istamina, non la togli dal cibo, sia che la congeli, la cuoci, la friggi o la metti nel microonde. Il caldo e il freddo non possono distruggere l’istamina.

Suggerimenti dietetici aggiuntivi

Non ci sono solo cibi che contengono molta istamina, ma ci sono anche alimenti che assicurano che il corpo produca più istamina. Questi includono:

  • Fragola, agrumi, ananas, kiwi
  • Frutti di mare
  • Latte

Altri alimenti possono interferire con l’enzima DA di rottura dell’istamina:

  • Cioccolato
  • Frutta: agrumi, ananas, papaia, lampone, pera, banana
  • Pomodori e legumi
  • Germe di grano
  • Anacardi, noci

Se hai un’intolleranza all’istamina, dovresti anche prestare attenzione al fatto che questi alimenti stiano influenzando i tuoi sintomi.

Buono a sapersi: il contenuto di istamina degli alimenti può variare notevolmente a seconda di quanto è fresco e maturo il cibo e di che tipo di cibo è.

Pulizia del colon e intolleranza all’istamina

Un intestino sano può aiutare a migliorare la produzione di enzimi DAO. Se la mucosa intestinale è infiammata o danneggiata, l’enzima non viene più prodotto a sufficienza.

La colonizzazione errata dei batteri nell’intestino, la flora intestinale, può essere un altro problema. Qui, la pulizia dell’intestino può aiutare e stimolare nuovamente lo sviluppo degli enzimi DAO. L’elemento principale per questo è il ripristino della colonizzazione naturale da parte di microrganismi almeno una volta all’anno. Ne vale la pena: perché l’intolleranza all’istamina acquisita può essere alleviata o addirittura curata.

Le pillole aiutano con l’intolleranza all’istamina?

L’intolleranza all’istamina non può essere curata con le pillole. I farmaci possono aiutarti ad alleviare i sintomi a breve termine. Ma anche con le pillole, devi continuare a fare a meno di vino rosso, formaggio stagionato e altro. I farmaci più comuni sono antistaminici e DAOsin.

Quando sono utili gli antistaminici?

Gli antistaminici interferiscono con il rilascio di istamina da parte delle cellule del sistema immunitario. Sono anche il principio attivo delle pillole per l’allergia. Se aiutano contro l’intolleranza all’istamina dipende dai tuoi sintomi.

La diarrea si verifica a causa dell’intolleranza, spesso gli antistaminici possono aiutare. A loro volta, sono meno efficaci per il mal di testa. Di solito, i medici prescrivono comunque antistaminici per trattare alcuni sintomi. Non devi prenderlo per sempre.

Farmaci per mangiare fuori

Soprattutto alle feste e ai ristoranti, è spesso difficile evitare completamente gli alimenti contenenti istamina. In questi casi, molte persone colpite si affidano al prodotto DAOsin del produttore farmaceutico STADA. Questo integratore alimentare contiene DAO derivati ​​da animali. Si dice che aiuti il ​​tuo intestino ad abbattere l’istamina. L’effetto del farmaco deve ancora essere confermato: alcuni esperti affermano che attualmente non esiste alcun farmaco in grado di aumentare l’attività dell’enzima DAO.

In poche parole: se sospetti un’intolleranza all’istamina, dovresti evitare alcol, cibi ricchi di istamina e cibi che possono rilasciare istamina. Puoi prendere antistaminici per un breve periodo contro i sintomi.

Test dell’intolleranza all’istamina

Non si sa ancora esattamente cosa succede nel corpo con l’intolleranza all’istamina. Per questo motivo, i medici non disponevano ancora di una procedura standardizzata per misurare l’intolleranza. Il primo passo è di solito diagnosticare i sintomi e saltare in modo specifico i pasti per monitorare eventuali cambiamenti. Sono possibili anche esami del sangue per l’intolleranza all’istamina.

Quale test mi dice che ho un’intolleranza all’istamina?

Esistono due modi per indagare su un sospetto iniziale:

1. Test di sfida: il tuo medico ti darà una certa quantità di istamina, di solito sotto forma di pillola. Un altro giorno, ti verrà data un’altra pillola senza istamina. Il medico controlla come risponde il tuo corpo.

2. Diagnostica di laboratorio. Sempre di più l’enzima DAO viene misurato nella pratica e nella ricerca scientifica. Gli studi dimostrano che le persone che hanno sofferto di intolleranza all’istamina avevano livelli ematici dell’enzima significativamente più bassi rispetto ai controlli sani.

La misurazione della metilistamina nelle urine è fortemente criticata. Secondo alcuni esperti, questo valore è molto impreciso e può essere aumentato da una dieta ricca di proteine.

Dove posso ottenere un test per l’intolleranza all’istamina?

Se vuoi fare il test per l’intolleranza all’istamina, puoi farlo, ad esempio, con un medico: i medici di famiglia spesso offrono anche test DAO, sebbene questi non siano sempre coperti dall’assicurazione sanitaria. I medici di solito ti chiedono quali sono i tuoi sintomi e possono aiutarti a tenere un diario dei sintomi.

Un’alternativa che richiede meno tempo è l’auto-test a casa. Puoi utilizzare il test di intolleranza all’istamina cerascreen® per testare rapidamente e facilmente quanto è alto il tuo valore di DAO nel sangue – e quindi una cosa ottenere un’indicazione di possibile intolleranza. Per un esame del sangue, prendi una piccola quantità di sangue dal polpastrello e invia il campione a un laboratorio specializzato. Riceverai un rapporto dettagliato sui risultati con il tuo valore DAO e consigli di facile utilizzo per le azioni.

Quali altre malattie devo chiarire?

I sintomi che indicano l’intolleranza all’istamina possono anche essere associati ad altri problemi di salute. Soprattutto se hai regolarmente disturbi gastrointestinali, dovresti consultare il tuo medico per malattie infiammatorie intestinali, come gastrite e morbo di Crohn. Possono esserci anche altri tipi di intolleranze come intolleranza al lattosio, intolleranza al fruttosio e intolleranza al sorbitolo.

Intolleranza all’istamina: a colpo d’occhio

Cos’è l’istamina?

L’istamina è un messaggero con importanti funzioni per il sistema immunitario. Ma è anche responsabile dei sintomi di allergia.

Cos’è l’intolleranza all’istamina?

Le persone con intolleranza all’istamina hanno un’intolleranza ai cibi ricchi di istamina. Se sei intollerante all’istamina, il tuo corpo ha troppo poco dell’enzima DAO che scompone l’istamina.

Quali sono i sintomi dell’intolleranza all’istamina?

I sintomi tipici sono mal di testa, naso che cola, aritmie cardiache ed eruzioni cutanee. L’intolleranza all’istamina può anche peggiorare i sintomi di disturbi mestruali, emicranie e neurodermiti.

Qual è la causa dell’intolleranza all’istamina?

Attualmente, i ricercatori non hanno ancora studiato a fondo la causa dell’intolleranza all’istamina. Alcune persone credono che malattie gastrointestinali croniche, droghe e alcol possano interferire con l’enzima DAO facendo il suo lavoro correttamente.

Cosa posso fare contro un’intolleranza all’istamina?

Non esiste una medicina in grado di curare l’intolleranza. Puoi solo provare ad alleviare i sintomi a breve termine con gli antistaminici. L’unica terapia efficace è evitare, se possibile, cibi ricchi di istamina, preferibilmente con un cambiamento dietetico in tre fasi.

Quali cibi sono ricchi di istamina?

L’istamina si trova principalmente in cibi fermentati e molto stagionati come pesce in scatola, vino rosso, formaggi stagionati e salsicce salate.