Ballaststoffreiche Lebensmittel: Obst, Gemüse, Vollkornprodukte
Settembre 13, 2020

Cancro al colon – sintomi, trattamento, screening del cancro al colon

By Alessandro

Il cancro al colon può crescere inosservato nell’intestino. Ma con la colonscopia, spesso può essere rilevato precocemente e trattato bene. Puoi influenzare il tuo rischio personale attraverso lo stile di vita e la dieta.

A nessuno piace pensare al cancro in età avanzata. Ma vale la pena considerare le precauzioni. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che circa un terzo di tutti i tumori nel mondo possa essere ricondotto al comportamento quotidiano e alla dieta. Questo non significa mai una garanzia, ma puoi fare qualcosa per ridurre il rischio per te stesso. Gli scienziati ritengono che aiuti uno stile di vita sano, compresa una dieta ricca di fibre, un regolare esercizio fisico e smettere di fumare.

Per ulteriori informazioni su come ridurre il rischio personale, leggi questo articolo. Inoltre: come si sviluppa il cancro del colon-retto, come si manifesta e come trattarlo. Imparerai come funziona lo screening per il cancro del colon-retto, perché è così importante rilevare precocemente un tumore al colon, ad esempio con una colonscopia, e come le fibre e la vitamina D sono collegate al rischio di cancro del colon-retto.

Cos’è il cancro del colon-retto?

Come il cancro del colon-retto (cancro del colon), gli operatori sanitari di solito si riferiscono al cancro del colon o del retto. Si verificano anche tumori nell’intestino tenue e nel retto, ma sono molto rari. Il cancro del colon-retto è attualmente il terzo più comune negli uomini in Germania e il secondo più comune nelle donne, secondo l’Istituto Robert Koch. La malattia è più comune nelle persone anziane. Nove vittime su dieci diventano dopo 55, la metà – solo dopo 70.

Tumori più comuni in Germania: il cancro al seno è di gran lunga il tumore più comune nelle donne, seguito dai tumori del colon. Negli uomini, il cancro è chiaramente la forma più comune della ghiandola prostatica, ma spesso solo in età molto avanzata. Il cancro del polmone è la seconda forma più comune negli uomini, seguito dal cancro al colon.

Il cancro del colon-retto è il terzo tumore più comune dopo il cancro al polmone e al seno, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Nel 2018, l’OMS ha contato 1,8 milioni di tumori al colon e 862.000 decessi in tutto il mondo. Il cancro al colon è più comune in Europa, Nord America e Australia.

Cosa succede al cancro del colon-retto?

Il cancro si verifica quando si forma un tumore, costituito da cellule maligne troppo cresciute che attaccano le cellule del corpo. Nel caso del cancro del colon, si sviluppa dai polipi, che sono escrescenze benigne nell’intestino.

Gli scienziati stanno attualmente studiando come si sviluppano i polipi, come successivamente diventano tumori e perché ciò accade. Fattori genetici, nutrizione, processi infiammatori nell’intestino e possibilmente anche il microbioma, cioè la composizione dei batteri intestinali, giocano un ruolo, tra gli altri

Tassi di sopravvivenza per il cancro del colon-retto. Secondo le statistiche, le donne con cancro del colon-retto hanno il 59% di possibilità di contrarre la malattia e il 56% negli uomini – vivono ancora dieci anni dopo la diagnosi. Il cancro del colon è più o meno nel mezzo in termini di sopravvivenza al cancro. Ad esempio, il cancro del testicolo, della pelle e della prostata ha una probabilità di sopravvivenza di 10 anni superiore al 90% e per i tumori dei polmoni, del fegato e del pancreas inferiore al 20%.

Come altri tumori, il cancro del colon-retto può metastatizzare, cioè diffondersi e diffondersi in tutto il corpo. Tali metastasi di solito colpiscono prima i linfonodi e poi si diffondono attraverso i canali linfatici. Le metastasi possono danneggiare seriamente organi come i polmoni e il fegato e quindi portare alla morte.

Tratta il cancro al colon

Se il cancro del colon-retto viene rilevato precocemente, i medici possono spesso rimuoverlo chirurgicamente in un’unica operazione.

Se il cancro è allo stadio III, si sono già verificate metastasi nei linfonodi. Allora può succedere che il cancro ritorni. Per evitare questo il più possibile, i medici di solito raccomandano la chemioterapia dopo l’intervento chirurgico. Il farmaco iniettato ha lo scopo di uccidere eventuali cellule cancerose rimanenti nell’intestino e nel sistema linfatico.

Quattro fasi del cancro del colon-retto: i medici dividono la maggior parte dei tumori in quattro fasi. Stadio I: cancro localizzato che non si è ancora diffuso in profondità nel tessuto. Negli stadi II e III, il cancro penetra più in profondità in altri tessuti e colpisce i linfonodi. Lo stadio IV significa che il cancro colpisce già altri organi, quindi parlano di metastasi.

Spesso anche la terapia dietetica è utile. I malati di cancro spesso soffrono di diminuzione dell’appetito e perdono molto peso. Pertanto, è importante assicurarsi che non vi sia carenza di vitamine, minerali e altri nutrienti. Non ci sono prove scientifiche per l’effetto di speciali “diete contro il cancro”.

Le diete a basso contenuto di carboidrati sono spesso raccomandate, che limitano ulteriormente i malati di cancro debilitati. I malati di cancro dovrebbero avere una dieta sana ed equilibrata. Alcuni farmaci, sintomi o intolleranze alimentari possono fare la differenza nella dieta: nella migliore delle ipotesi, le persone colpite possono ottenere consigli personalizzati da esperti nutrizionisti.

Lo sapevi? In uno studio, i medici hanno riscontrato una significativa perdita di peso nel 54% delle persone con cancro al colon anche prima che fosse diagnosticato un cancro. I pazienti spesso perdono ancora più peso con la chemioterapia e le radiazioni.

Sintomi del cancro al colon

Il cancro al colon si sviluppa nell’intestino per molto tempo. Le fasi preliminari così come le prime fasi del cancro spesso causano disturbi assenti o solo molto aspecifici. Questo è il motivo per cui i medici raccomandano: eseguire un esame fecale e una colonscopia a partire dai 50 anni per la diagnosi precoce dei tumori intestinali

In alcuni casi, tuttavia, ci sono anche segni che possono indicare gonfiore intestinale:

  • Disturbi della funzione intestinale, come frequenti cambiamenti tra costipazione e diarrea. I medici la chiamano anche diarrea paradossale
  • Sangue nelle feci, che a volte è visibile, ma in altri casi è riconosciuto solo da esami di laboratorio
  • Anemia (anemia) e, di conseguenza, affaticamento, debolezza e mancanza di respiro
  • Perdita di peso inspiegabile
  • In rari casi, forti dolori addominali, specialmente durante i movimenti intestinali

Importante: nessuno di questi sintomi significa automaticamente che hai un cancro del colon-retto – ci sono sempre molte altre possibili cause. Tuttavia, potrebbe essere utile consultare un medico e indagare sui sospetti.

Screening del cancro al colon – Rilevazione precoce del cancro

Il cancro del colon di solito deriva dai polipi del colon, che inizialmente sono ulcere benigne nell’intestino. Questi polipi possono essere rimossi chirurgicamente dall’intestino prima che possano diventare un tumore. Ma, naturalmente, i polipi devono essere rilevati prima, e questo è possibile solo con una colonscopia.

Colonscopia

In Germania, le compagnie di assicurazione sanitaria pagano la colonscopia per la diagnosi precoce del cancro al colon. Le donne di 55 anni e gli uomini di 50 anni possono sottoporsi a una colonscopia da uno specialista. Se hai un parente stretto che ha avuto un cancro del colon-retto o se riconosci i sintomi tipici come il sangue nelle feci, i medici spesso raccomandano un controllo preventivo prima.

I medici usano la colonscopia per spostare un colonscopio nell’intestino, che è dotato di una fotocamera e strumenti in grado di prelevare piccoli campioni della parete intestinale. In questo modo, puoi vedere crescite evidenti.

Test della sedia

Le compagnie di assicurazione sanitaria pagano anche test annuali delle feci chimiche a partire dai 50 anni. Questi test possono essere utilizzati per rilevare l’emoglobina del pigmento rosso sangue nel sangue utilizzando metodi chimici. Poiché il sangue nelle feci non è sempre visibile ad occhio nudo, può fornire un indizio che i medici eseguiranno una colonscopia. Se i medici trovano polipi anormali, possono operare sui processi o tenerli sotto osservazione. Se non vuoi sottoporsi a una colonscopia profilattica all’età di 55 anni, puoi continuare a fare un esame delle feci ogni due anni.

Lo sapevi? Tra il 2003 e il 2012, il numero di nuovi casi di cancro al colon è diminuito del 14 per cento e il 26 per cento in meno di persone è morto di cancro al colon. Gli scienziati attribuiscono questo aspetto, tra le altre cose, alla colonscopia per lo screening del cancro al colon.

Lo svantaggio che i medici sottolineano: circa la metà di tutti i test delle feci pronunciati sono falsi positivi, cioè un falso allarme. Perché anche altri fattori come le emorroidi e le ulcere gastriche possono causare sanguinamento. Questo crea quindi paura e ansia fino a quando la colonscopia non fornisce chiarezza. In altri casi, i test sono negativi, sebbene ci sia il cancro. La colonscopia è considerata più affidabile.

Minor rischio di cancro al colon

La diagnosi precoce del cancro è una cosa. Ma puoi anche ridurre le possibilità di sviluppare un tumore intestinale. Gli scienziati sono ora a conoscenza di una serie di fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo del cancro. Puoi influenzare questi fattori nel tuo stile di vita e nella tua dieta.

Importante: uno stile di vita sano può ridurre il rischio di cancro, ma non protegge mai al 100%. Lo sviluppo del cancro dipende da troppi fattori, come il tuo corredo genetico, la tua età e altre condizioni ambientali.

Fare esercizio regolarmente

La ricerca mostra che le persone che fanno esercizio regolarmente contraggono il cancro in media meno spesso. Questo vale anche per il cancro del colon-retto. 30-60 minuti di esercizio moderato al giorno sono sufficienti per ridurre il rischio di cancro. I medici attribuiscono questo ai vari benefici che l’attività fisica porta al corpo: tra le altre cose, riduce l’infiammazione nel corpo, supporta il metabolismo dell’insulina e il sistema immunitario e consente al cibo di passare più velocemente attraverso il tubo digerente.

Inoltre, l’esercizio riduce lo stress ossidativo nelle cellule, che gioca un ruolo nello sviluppo del cancro.

Leggi informazioni sullo stress ossidativo e su come gli antiossidanti possono ridurlo in questo articolo.

Lo sapevi? Secondo uno studio del 2004 dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il 16% di tutti i casi di cancro del colon-retto nel mondo è attribuibile alla mancanza di esercizio.

Evita o perdi peso

Le persone in sovrappeso hanno mostrato un rischio maggiore di sviluppare polipi del colon e cancro al colon negli studi. L’aumento del rischio era evidente da un indice di massa corporea (BMI) maggiore di 25. La relazione tra obesità e cancro del colon sembra essere più alta negli uomini che nelle donne. I ricercatori non sono sicuri di cosa aumenti esattamente il rischio di cancro: il sovrappeso stesso, la mancanza di attività fisica associata o i cambiamenti nei livelli ormonali.

Non bere, non fumare e non fumare di meno

Come con altri tumori, fumare e bere alcolici influisce sul rischio di cancro al colon. In vari studi, il fumo di sigaretta è stato chiaramente associato allo sviluppo del cancro al colon.

Lo stesso vale per il consumo di alcol: i ricercatori hanno esaminato i risultati di anni di ricerca con i dati di quasi 500.000 persone in Nord America ed Europa. Hanno scoperto che soprattutto i soggetti che bevevano molto alcol (almeno tre bevande alcoliche al giorno) avevano un rischio maggiore di sviluppare il cancro al colon.

Ballaststoffreiche Lebensmittel: Obst, Gemüse, Vollkornprodukte

Mangia sano

Non esiste una dieta specifica per lo screening del cancro del colon-retto. Tuttavia, è probabile che una dieta sana abbia un effetto protettivo.

Se sei a maggior rischio, ad esempio perché la tua famiglia ha un cancro al colon, ci sono diversi punti chiave da considerare.

  • La carne rossa e le carni lavorate come la salsiccia aumentano il rischio, così come forse una dieta particolarmente grassa e un elevato consumo di patate e carboidrati raffinati
  • Una dieta ricca di fibre può avere effetti benefici come cereali integrali, legumi, frutta e verdura
  • Un apporto calorico troppo elevato può portare all’obesità, che è un altro fattore di rischio per il cancro del colon-retto

Lo sapevi? I nativi americani dell’Alaska hanno il più alto rischio di cancro al colon in tutto il mondo e questo tasso è alto anche tra gli Inuit groenlandesi. Alcuni ricercatori sospettano che ciò sia dovuto al fatto che le persone nelle regioni artiche mangiano tradizionalmente pesce e carne quasi esclusivamente e quindi non consumano quasi nessuna fibra. In India, dove le persone mangiano molte fibre, l’incidenza del cancro al colon è ancora piuttosto bassa.

I nutrizionisti sospettano che una dieta ricca di fibre consenta al cibo di passare più velocemente attraverso l’intestino e aumentare il volume delle feci. Le sostanze cancerogene hanno meno probabilità di entrare in contatto con la parete intestinale. Inoltre, la fibra può avere un effetto positivo sui batteri intestinali e quindi può ridurre l’infiammazione intestinale. Una raccolta di studi britannici del 2010 sembra supportare questa teoria: le persone che mangiavano almeno 30 grammi di fibre al giorno avevano meno cancro al colon.

Suggerimento. Vuoi mangiare più fibre? Basta includere più cereali integrali nella tua dieta. La pasta integrale contiene molte più fibre rispetto ad altre paste, lo stesso vale per il pane integrale e le fette biscottate. Le verdure ad alto contenuto di fibre includono peperoni, carote, cavoli e barbabietole. Dovresti astenervi dagli integratori alimentari poiché difficilmente funzionano senza gli altri ingredienti che si trovano negli alimenti.

Assicurati di avere abbastanza vitamina D

La mancanza di determinati nutrienti nel corpo può avere varie conseguenze. Alcuni scienziati sospettano che le carenze nutrizionali possano anche aumentare la probabilità di sviluppare il cancro.

Buono a sapersi: studio EPIC. Scienziati di tutta Europa stanno studiando il legame tra cancro e nutrizione. Il progetto si chiama European Prospective Study on Cancer and Nutrition, in breve EPIC. Tra il 1992 e il 2000, per lo studio sono stati valutati i dati di circa 500.000 persone provenienti da dieci paesi europei.

La ricerca ha dimostrato che assumere una quantità sufficiente di vitamina D può ridurre il rischio di malattie infiammatorie intestinali come il morbo di Crohn, che a sua volta aumenterà il rischio di cancro al colon. Questo è uno dei motivi per cui alcuni ricercatori ritengono che livelli sani di vitamina D siano protettivi.

Gli scienziati non sono ancora giunti a un consenso: alcuni vedono un legame tra la vitamina D e il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto, altri no – la maggior parte necessita di ulteriori ricerche.

Conclusione: se ti alleni regolarmente e consumi poco o nessun fumo e alcol, puoi ridurre il rischio di cancro al colon. Anche la dieta gioca un ruolo: mentre la carne rossa e lavorata può aumentare le possibilità di cancro al colon, in particolare, le fibre negli alimenti hanno un effetto protettivo. La fibra alimentare si trova in cereali integrali, legumi, frutta e verdura, tra gli altri. Inoltre, la ricerca mostra che un adeguato apporto di vitamina D può ridurre il rischio di cancro.

Cancro al colon: a colpo d’occhio

Cos’è il cancro del colon-retto?

Nel cancro del colon, i polipi, le escrescenze benigne, di solito si sviluppano in tumori del colon. Da lì, le cellule tumorali maligne possono diffondersi ai linfonodi e quindi distruggere organi come i polmoni e il fegato.

Quali sono i sintomi del cancro del colon-retto?

La fase pre-stadio e le prime fasi del cancro del colon-retto spesso non mostrano determinati sintomi. A volte, a proposito, c’è un cambiamento permanente tra stitichezza e diarrea, perdita di peso indesiderata o sangue nelle feci visibile ad occhio nudo

Come si identifica e si cura il cancro al colon?

I medici eseguono esami delle feci e colonscopia per rilevare precocemente il cancro al colon. In Germania, le compagnie di assicurazione sanitaria hanno pagato per questo screening del cancro del colon-retto per le persone di età pari o superiore a 50 anni. Se un tumore viene rilevato precocemente nell’intestino, i medici possono rimuoverlo chirurgicamente. A seconda dello stadio del cancro, la chemioterapia può essere seguita per uccidere le cellule tumorali rimanenti.

Come posso prevenire il cancro al colon?

Diversi fattori dello stile di vita influenzano lo sviluppo del cancro del colon-retto e riducono il rischio: seguire una dieta equilibrata ricca di fibre e un po ‘di carne rossa e lavorata. Fare esercizio regolarmente. Evita l’eccesso di peso. Non fumare o bere alcolici in grandi quantità. Assicurati di avere abbastanza nutrienti essenziali come la vitamina D.